Blog: http://Ghiandaiedapicchiata.ilcannocchiale.it

Vita eterna

La morte tornò a letto, si abbracciò all'uomo e, senza ben capire quel che le stava succedendo, lei, che non dormiva mai, sentì che il sonno le faceva calare dolcemente le palpebre. Il giorno seguente non morì nessuno.

José Saramago, Le intermittenze della morte
 
                   

Pubblicato il 3/1/2008 alle 15.18 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web