Blog: http://Ghiandaiedapicchiata.ilcannocchiale.it

Lo Stanziale

L'imbecille di oggi lo trovi sempre alla fermata dell' autobus di qualunque città. Immobile come una pietra e della pietra ha lo stesso sguardo sveglio. Non parla mai, ma nei momenti meno opportuni ecco che si rivela.

Stamattina ero in ritardo, a cinquanta metri dalla fermata dell' autobus che stava arrivando. Comincio a correre e faccio mentalmente i conti: si deve fermare, deve aprire le porte se qualcuno scende, e poi c' è quel tipo che deve salire... faccio in tempo. Ma, un po' perchè la mia corsa non è esaltante, un po' perchè l' autobus va a una velocità folle, un po' perchè la persona che avevo visto alla fermata (e che mi vedeva correre) con ampi cenni fa segno all' autista di non fermarsi, che tanto lui non deve salire, arrivo giusto in tempo per leggere la pubblicità sul retro. Pazienza, prendo il prossimo. Col fiatone e nervosa consulto la tabella che il sole, il freddo e qualche imbecille con lo spray hanno cancellato,  e guardo quello che aveva fatto segno all' autista di non fermarsi che si rivela per ciò che è: un imbecille. Mi guarda con un sorrisetto e con voce vagamente ironica mi dice: "L' abbiamo perso, eh?" Cosa potevo rispondere a uno del genere:"No, gli correvo dietro per fargli paura"? Ho lo sguardo senza energia e gli occhi che chiedono pietà per il sonno, ma lui aggiunge:"Bisogna alzarsi prima la mattina.Io è dalle sei che sono qui!"

Riflessione. Definiamo: chi è un "imbecille"?

Imbecille è colui che fa rimettere qualcosa agli altri senza guadagnarci nulla, o, addirittura in certi casi, rimettendoci.

Pubblicato il 23/10/2004 alle 15.1 nella rubrica L' imbecille.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web